Strategia italiana sull’IA, l’impatto su Università e Ricerca

La strategia per l’Intelligenza Artificiale presentata dal Governo solo formalmente sembra ispirata dalla necessità di dare gambe nazionali alle politiche UE. C’è il rischio di una allocazione opaca dei fondi. Un esempio è dato dalle modalità di destinazione dei fondi al mondo dell’Università e della ricerca. Vediamo perché

Se prendiamo in considerazione il Programma strategico sull’intelligenza artificiale adottato dal Governo italiano, non possiamo non constatare che esso si presenta molto generico e basato essenzialmente su un impianto metodologico molto datato.

La stessa parte che più avrebbe potuto essere approfondita, e cioè quella relativa all’implementazione delle conoscenze digitali e delle discipline STEM, indicando e sviluppando programmi di formazione e di ricerca innovativi, è affermata come uno degli obbiettivi da raggiungere ma senza specificare né in che modo, né attraverso quali iniziative concrete, né con quali costi.

Read more Strategia italiana sull’IA, l’impatto su Università e Ricerca